granola senza zucchero

Granola senza zucchero

Aiutatemi a sostenermi!
Se acquistate qualche ingrediente sul sito di Macrolibrarsi, (i link dei prodotti sono nella lista ingredienti della ricetta) inserendo il codice partner 7024 (fase 4 del vostro carrello), potete aiutarmi a sostenere le spese del blog, ricambiando la condivisione gratuita di ricette e consigli.
Grazie!


Che buona la granola! Ancora meglio se possiamo preparare una granola senza zucchero! E senza ingredienti raffinati!

Per questa ricetta oltre ai classici fiocchi di avena ho usato anche il grano saraceno in chicco, infatti questo pseudo-cereale possiamo anche cuocerlo in forno, rendendolo croccante.

Dolcificando poco questa granola senza zucchero, non avremo il classico agglomerato come quello che troviamo in vendita, ma vi assicuro che sarà comunque molto sfiziosa oltreché naturalmente dolce.

Ingredienti

  • 150 gr di fiocchi di avena
  • 50 gr di grano saraceno in chicco
  • 120 gr di semi oleosi (noci, mandorle e nocciole)
  • 2 cucchiai di semi (girasole e zucca)
  • 3 albicocche secche frullate con 2 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 2 cucchiai di olio evo
  • un pizzico di sale

Procedimento

Tagliamo a pezzi grossolani i semi oleosi con un coltello.

Mettiamo in una ciotola i fiocchi d’avena, il grano saraceno, i semi oleosi e i semi di girasole e zucca. Aggiungiamo un pizzico di sale.
Frulliamo le albicocche secche con l’acqua ottenendo una crema.

Scaldiamo appena il malto con un cucchiaio d’acqua, così che la consistenza sia più fluida e facile da amalgamare agli ingredienti secchi.
Aggiungiamo agli ingredienti secchi, le albicocche, il malto e l’olio evo.

Mescoliamo bene in modo da amalgamare in modo omogeneo liquidi e solidi.

Accendiamo il forno a 170 gradi statico.
Stendiamo la granola in uno strato omogeneo e inforniamo per 25-30 minuti.
Facciamo attenzione alla cottura della granola, perché in un attimo potrebbe bruciare.

Se vediamo che inizia a scurirsi troppo ma che comunque è ancora umida e necessita ancora di cottura, copriamola con carta forno e cuociamo finché non sarà diventata croccante.
Si conserva in un barattolo di vetro per alcuni giorni.

Questa granola è buona ad esempio con la crema amasake, sulla crema di riso, sul porridge o d’estate con lo yogurt.

Ma anche semplicemente come snack è ottima!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento