cottura dei cereali integrali

La cottura dei cereali integrali

Aiutatemi a sostenermi!
Se acquistate qualche ingrediente sul sito di Macrolibrarsi, (i link dei prodotti sono nella lista ingredienti della ricetta) inserendo il codice partner 7024 (fase 4 del vostro carrello), potete aiutarmi a sostenere le spese del blog, ricambiando la condivisione gratuita di ricette e consigli.
Grazie!


La cottura dei cereali integrali è molto semplice!

I cereali integrali, a differenza dei cereali raffinati, vengono cotti per assorbimento.

Per la cottura dei cereali integrali, mettiamo il nostro cereale in un colino, sciacquamolo bene e mettiamolo in una pentola dal fondo spesso aggiungendo il liquido necessario. Portiamo a ebollizione, aggiungiamo un pizzico di sale e continuamo la cottura a fuoco lento.

Non mescoliamo il cereale durante la cottura. Il cereale è cotto quando tutto il liquido viene assorbito.

Il vantaggio di cucinare cereali integrali per assorbimento è che nel frattempo puoi dedicarti a qualcos’altro (di solito li cucino al mattino, nel frattempo posso prepararmi per il lavoro!).

Infatti cuciono da soli, senza nemmeno doverli girare!

Inoltre, hanno il vantaggio di poter essere conservati in frigorifero in un contenitore di vetro per alcuni giorni.

Semplicemente, al termine della cottura, sgraniamoli con una forchetta, mettiamoli in una pirofila in modo che possano raffreddarsi rapidamente. Non appena saranno freddi, conserviamoli in frigorifero.

Per il miglio e la quinoa, prestiamo particolare attenzione, contengono infatti saponine e devono essere risciacquati accuratamente prima della cottura e del consumo. Un risciacquo più accurato permette di rimuovere eventuali saponine rimaste ed evitare che il ​​loro gusto sia amaro.

Per ogni cereale il rapporto tra i cereali ed acqua cambia.

Riso integrale 1 parte: acqua 2 parti. Tempo di cottura 45/50 minuti

Riso semi-integrale 1 parte: acqua 1,5 parti. Tempo di cottura 20 minuti

Orzo decorticato 1 parte: acqua 3 parti. L’orzo deve essere ammollato una notte. Tempo di cottura 45 minuti

Farro decorticato 1 parte: acqua 3 parti. Il farro deve essere ammollato una notte. Tempo di cottura 50 minuti

Miglio 1 parte: acqua 3 parti Tempo di cottura 25 minuti

Grano saraceno 1 parte: acqua 2 parti Tempo di cottura 18 minuti

Quinoa 1 parte: acqua 2 parti Tempo di cottura 12/15 minuti

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  • giorgio

    18 Marzo 2020 at 15:03

    Buongiorno, in riferimento alla preparazione e cottura di: farro, orzo, e penso anche di avena decorticati; i cereali vanno cotti con l’acqua di ammollo o va rinnovata?
    Grazie

    Rispondi

Lascia un commento