• Home
  • Burger
  • Polpette di miglio, cime di rapa e crema di cannellini
polpette di miglio cime di rapa con crema di cannellini

Polpette di miglio, cime di rapa e crema di cannellini

Aiutatemi a sostenermi!
Se acquistate qualche ingrediente sul sito di Macrolibrarsi, (i link dei prodotti sono nella lista ingredienti della ricetta) inserendo il codice partner 7024 (fase 4 del vostro carrello), potete aiutarmi a sostenere le spese del blog, ricambiando la condivisione gratuita di ricette e consigli.
Grazie!


Facciamo le polpette? Magari con miglio, cime di rapa e cannellini?

Il miglio è un cereale senza glutine che si presta a tante preparazioni.

Ieri, ad esempio, l’ho usato per queste sfiziose polpette di miglio, cime di rapa e crema di cannellini!

Avevo in frigo delle cime di rapa che sono ottime unite ai fagioli!

La crema di cannellini invece l’ho voluta insaporire con acidulato di umeboshi e succo di limone per dare un bel contrasto alla dolcezza del miglio.

Ingredienti

per le polpette (per 2 persone)

  • 80 grammi di miglio
  • 1 mazzo di cime di rapa
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • una manciata di granella di nocciole

Per la crema di cannellini

  • 50 grammi di fagioli cannellini (peso da secchi)
  • alga kombu
  • sedano
  • spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio circa di acidulato di umeboshi
  • succo di limone q.b.

Procedimento

Iniziamo mettendo in ammollo i fagioli per il tempo necessario, con un quadratino di alga kombu. Buttiamo l’acqua di cottura e mettiamo a cuocere i fagioli con acqua rinnovata, l’alga, un po’ di sedano e uno spicchio d’aglio.

A fine cottura aggiungiamo un pizzico di sale ed eliminiamo aglio, sedano e alga.

Frulliamo i fagioli con qualche cucchiaio di acqua di cottura, ottenendo la consistenza di una crema.

Aggiungiamo l’acidulato di umeboshi e succo di limone q.b. Assaggiamo per valutare la sapidità e se serve aggiungiamo altro succo di limone o acidulato.

Laviamo il miglio sciacquandolo a lungo sotto l’acqua, in modo da eliminare il gusto amaro.

Cuociamolo in rapporto 1:2 (quindi miglio 80 grammi, acqua 160 grammi), portiamolo a bollore, aggiustiamo di sale e continuiamo la cottura a fuoco lento per circa 20 minuti o finchè non avrà assorbito tutta l’acqua. Lasciamolo raffreddare in una ciotola.

Puliamo le cime di rapa e spezziamole a pezzi non molto grandi, visto che le dovremo tritare finemente a coltello. Laviamole con cura.

Le cime di rapa che trovo in Liguria sono particolarmente tenere, quindi non necessitano di bollitura. Mettiamole quindi in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio e facciamolo ammorbidire; aggiustiamo di sale.

Tritiamole finemente con un coltello e uniamole al miglio freddo. Aggiungiamo anche una manciata di granella di nocciole.

Compattiamo bene il composto che, se sarà ben freddo, non necessiterà di alcun legante.

Formiamo quindi delle polpettine (io ne ho ottenute 8) e lasciamole riposare una decina di minuti.

Scaldiamo una padella con un pochino d’olio evo e facciamo dorare le nostre polpette su tutti i lati.

Serviamole con la nostra crema di cannellini e altre verdure a piacere!

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

Lascia un commento